Gianfranco Marini, Identità digitale e E-reputation

by gabriella
Gianfranco ha tradotto un’infografica dedicata alla cura dell’identità digitale e alla salvaguardia della propria reputazione in rete. L’insieme è un’utile ricognizione di ciò che occorre sapere quando lasciamo le nostre tracce online perché tutto ciò diciamo o facciamo in rete resta per sempre e può essere rintracciato da chiunqueTratto da AulaBlog.
In un “vecchio” Post pubblicato su Mashable l’11/02/2011 e intitolato “Protecting Your Online Reputation: 4 Things You Need to Know“, viene presentata un’infografica che fornisce utili consigli e suggerisce tecniche per “coltivare” la propria “reputazione digitale“. Il tema della “e-reputation” o “digital identity” è uno dei più importanti e cruciali problemi del nostro tempo.

Il web costituisce una realtà sempre più intrecciata e sovrapposta a quella fisica e muovendoci e agendo in questo “mondo virtuale” lasciamo delle “tracce” o footprint che, nel loro insieme, costituiscono la nostra “identità digitale”, altrettanto importante e reale di quella che ci caratterizza nel mondo “fisico”.  Tuttavia poco ci curiamo di essa, specie gli studenti, anche se ci espone molto di più rispetto alla nostra identità fisica. Le nostre “tracce digitalisono, infatti sempre sotto gli occhi di tutti, accessibili da qualunque luogo e in qualunque momento, spesso neanche ci accorgiamo di quando le lasciamo. Queste tracce rimangono “per sempre” e chiunque può “rintracciare” le nostre tracce.

Competenze Digitali, Sicurezza e Privacy
Tra le competenze digitali fondamentali, vi è la capacità di “curare” la propria identità digitale impostando una strategia di “digital brand management” o “gestione della propria immagine digitale”. La realtà invece è molta diversa, soprattutto gli studenti, poco si curano di quello che fanno, dicono e mostrano di sé nel web e nei social media, spesso non si preoccupano nemmeno di configurare le opzioni di sicurezza e privacy, lasciando che tutto ciò che pubblicano sia visibile a tutti.
Il risultato è che la maggior parte degli studenti, se fossero oggetto di una indagine da parte dei social recruiter o delle società specializzate o dei reparti HR delle aziende, darebbero una pessima impressione e verrebbero immediatamente scartati. 
Magari si tratta proprio di quelle stesse persone che curano in modo ossessivo la loro immagine nel mondo fisico, nel vestire, nel pettinarsi, nel truccarsi, etc., ma, appena si trovano online, pensano di essere invisibili e fanno della cose che mai farebbero nell’unico mondo per loro reale, quello fisico. Eppure quella online è realtà altrettanto reale di quella fisica, con la differenza che ci vede e sente e molta più “gente”.

L’infografica
L’infografica è stata realizzata da una società di marketing, la kbsd, specializzata nella gestione della “reputazione digitale” di individui e aziende. Fornisce suggerimenti e tecniche utili per capire che cosa aziende e individui cerchino nei profili sociali e nelle tracce digitali che ci lasciamo dietro e spiega come riuscire a mostrare un’immagine positiva di noi stessi e difendere la nostra privacy. 
Si tratta di un invito al backtracking, monitoraggio di ciò che abbiamo fatto e detto in passato nel “mondo digitale”, per eliminare ciò che potrebbe danneggiare la nostra reputazione e impostare una migliore strategia di gestione della propria identità digitale per il futuro, viceversa rischiamo l’emarginazione digitale, la perdita di possibili lavori, etc.
Traduzione dell’Infografica
Ho cercato di tradurre l’infografica meglio che potevo, penso sia interessante e utile da proporre all’attenzione dei nostri studenti. Inserirò una parte dell’infografica seguita dalla sua traduzione. Chi volesse consultare l’infografica per intero può visualizzarla a questo link: Protectnig Your Online Reputation

Gestione della tua reputazione digitale o “e-reputation”

Ogni cosa che dici e fai online ha un impatto sulla tua reputazione

Internet e un’immensa raccolta di informazioni dettagliate e rimarresti sorpreso dalla quantità di informazioni su di te possono condizionare la tua “immagine” e come vieni percepito come persona  e come professionista.

1. Cos’è la “e-reputation”?

È costituita da:
# La tua presenza professionale: il 48% dei recruiters (reclutatori) e dei reparti HR (risorse umane) fanno riferimento al sito personale quando devono decidere se assumervi o no
# Motori di ricerca: registrano tutto dai post di un blog a tutto ciò che pubblichiamo nei social media
# Blog e siti web: le persone parlano di un’azienda e delle sue strategie, cosa abbiamo detto noi? 
# Commenti negativi o la condivisione di commenti buoni, possono incidere in maniera positiva o negativa sulla nostra reputazione
# Social Media: Quando utilizzate i vari social media, i vostri commenti e post e altre attività compaiono su: Twitter, Facebook, Linkedin, Xing, etc.
# Post: la vostra reputazione online non è solo data da ciò che pubblicate, ma da come lo pubblicate, da dove lo pubblicate e da quando lo fate. È anche condizionata da quello che gli altri dicono di voi

2. Perché occorre prestare attenzione alla propria Reputazione Online

Non vi importa molto di quello che la gente pensa di voi nella vita reale, quindi perché dovreste preoccuparvi di quello che avviene online?
# Lavoro Futuro
il 78% dei recultatori utilizza i motori di ricerca per trovare più informazioni sui potenziali neo assunti
vengono monitorati dai recuiters soprattutto i social media (63%) come Facebook, Twitter, etc.; ma anche altri siti e contenuti tra cui: blog, fotografie, siti, forum, siti di gioco, etc.
Le persone che frequentate, le associazioni e i gruppi di cui fate parte, le aziende per cui avete lavorato, possono influire o meno nell’ottenere un determinato lavoro
# Lavoro attuale
La vostra vita digitale rispecchia il vostro successo professionale. Il comportamento digitale è seguito dai datori di lavoro e farne un cattivo uso può avere per voi conseguenze negative.
# l’8% delle aziende ha “fatto fuori” qualcuno per l’abuso dei social media
# Potenzialità
Presenza Positiva
Una presenza online positiva può contribuire al successo professionale (successo, promozione, rispetto) in caso abbiate:
– una buona immagine online e
– una buona biografia digitale
Presenza negativa
Può influenzare le persone e indurle a cambiare la loro opinione su di voi in peggio, quando:
– vi presentate male
– o avete una presenza online negativa o non siete presenti online
—————————–
3. Che cosa cercano i potenziali datori di lavoro?
# Problemi cui si va incontro a causa della propria reputazione online
Che cosa puoi aspettarti se finisci per avere una cattiva reputazione? Questi sono alcuni tra i casi più comuni che possono creare problemi:
– tue foto utilizzate senza il tuo permesso
– informazioni su di te poco lusinghiere, o sul tuo carattere o sul tuo lavoro
– informazioni incriminanti trapelate o pubblicate nel corso di un’azione legale o di un reclamo

4. Che cosa puoi fare al riguardo?

A parte non utilizzare internet o evitare che qualcuno ti scatti una foto, cosa puoi fare per proteggere e migliorare la tua reputazione digitale?

 

1. Gestisci tu la tua reputazione digitale

– non lasciare che sia un altro a creare la tua reputazione, gestisci tu la tua reputazione digitale
– connettiti e imposta una presenza online positiva e forte

2. Cerca di essere al top

– cerca il tuo nome su Google e prendi nota di dove appari online
– controlla anche i tuoi omonimi online, poiché potrebbero essere scambiati per te in futuro
– controlla Twitter, Facebook e altri siti per essere sicuro di trovare ogni cosa che viene detta su dite

3. Assicurati che ci siano più cose buone che cattive su di te

– posta regolarmente informazioni su di te
– utilizza tecniche SEO (Serch Engine Optimization) per assicurarti che i tuoi articoli preferiti siano in cima ai risultati quando viene cercato il tuo nome

4. Proteggi Tutto

– rendi sicuri i tuoi account in modo da evitare che qualche hacker li utilizzi per postare qualcosa di sgradevole
– non rivelare dati sensibili (data di nascita, indirizzi, etc.)

5. Educa i tuoi familiari e gli amici

– monitora post e tags della tua immagine sui social media, usa la ricerca per immagini
– chiedi che vengano rimosse le foto o i riferimenti poco lusinghieri su di te dai social media

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: