Posts tagged ‘sharing econmy’

luglio 1st, 2017

Giacomo Russo Spena, Steven Forti, Barcellona vs Airbnb

by gabriella

Tra i giovani è boom delle vacanze low cost con Airbnb, ma la community fa profitti imponendo un modello di città che caccia dal centro i residenti e li sostituisce con turisti e super ricchi (la cosiddetta gentrification). L’articolo passa in rassegna le problematiche della città di Barcellona e la lotta della nuova amministrazione contro le dinamiche urbane imposte dalla sharing economy. Tratto da Micromega.

Un servizio comodo e confortevole. Una manna dal cielo per chi non può permettersi alberghi di lusso. Airbnb è il portale on line che coniuga domanda ed offerta del turismo low cost: una community che dà la possibilità a chi ha una camera libera nella propria abitazione di affittarla. È un modo di viaggiare più economico e “social” della classica sistemazione in hotel. Una rivoluzione, negli ultimi anni, che si è affermata soprattutto tra i giovani.

Ma non è tutto oro quel che luccica perché la politica di Airbnb ci parla infatti di nuova urbanistica e di modelli di città differenti. Per anni siamo stati abituati ad una politica latente che ha dato mano libera ai privati che hanno saccheggiato liberamente gli spazi urbani. Roma, in tal senso, ne è emblema visto lo strapotere di palazzinari e cricche del mattone: nella Capitale si è rotto il legame tra la comunità degli uomini e la città materiale. I Comuni delegano al privato la soluzione dei problemi sociali, come l’emergenza abitativa, con la conseguenza di speculazioni, sperpero di denaro pubblico e mancata soluzione delle questioni (vedi la creazione dei residence). Le nostre città, più in generale, stanno diventando non/luoghi, eppure la cittadinanza è il pieno dei vissuti e il territorio dovrebbe essere inteso come bene comune.  È la fine dell’urbanistica, e dunque la fine della città pubblica.

read more »


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: