Alexandros Panagulis, Tempo di collera

by gabriella

Voi, tombe che camminano
insulti viventi della vita
asassini del vostro pensiero
fantocci in forme umane

Voi che avete invidia delle bestie
che offendete l’idea del creato
che chiedete rifugio all’ignoranza
che accettate per guida la paura

Voi che avete dimenticato il passato
che vedete il presente con occhi appannati
che non avete interesse per il futuro
che respirate solo per morire

Voi che avete mani solo per applaudire
e che domani applaudirete
con più forza di tutti come sempre
e come ieri e come oggi

Sappiate allora voi
scuse viventi di ogni tirannia
che i tiranni li odio tanto
tanto quanto ho schifo di voi

Alexandros Panagulis


2 Comments to “Alexandros Panagulis, Tempo di collera”

  1. Mi ha fatto molto piacere ritrovare questa poesia in un momento di poca speranza, di rabbia per un’indifferenza diffusa, per un ambiente in cui sono vissuto senza condividerlo ma senza il coraggio di staccarmene.
    Ciao

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: