La social art di Pawel Kuczynski

by gabriella

Pawel Kuczynski è un giovane grafico dallo sguardo fisso sulle contraddizioni della contemporaneità. La sua è un’arte di denuncia dal tratto semplice ed espressivo, in controtendenza rispetto all’intimismo decadente di molti protagonisti dell’arte contemporanea. Vista la molteplicità dei significati che ne possono essere ricavati, le sue immagini mi sembrano adatte ad essere impiegate in gratificanti esercizi di analisi del testo visivo anche con studenti molto giovani. Ne propongo alcuni. Il sito dell’artista.

stucchevole retorica sulla pace di chi vuoel la morte

La retorica sulla pace di chi lucra sulla guerra

la libertà sacrificata a piccole utilità

La libertà sacrificata a meschine utilità

 

No grazie

No, grazie

 

la tua vita fugge mentre la sprechi in occupazioni futili

La tua vita fugge mentre la spendi in occupazioni futili

il sud non gioca lavora

Il sud non gioca

l'osceno squallore delle élites

L’osceno squallore delle élites

il tempo scava la fossa a ognuno

Il tempo scava la fossa ad ognuno

La millenaria bugia della Chiesa

La lunga bugia di Washinghton

cinismo e indifferenza della collettività distratta da forme di intrattenimento

Tutti a chiedersi chi ha gettato in strada questa vernice ..

stampa trash

Stampa spazzatura

studio disciplinante e omologante

Studio omologante

qualcuno trova utile la tua mancanza di lucidità

Qualcuno trova utile la tua sbronza

la parola spazzatura della politica spazzatura

Parole spazzatura di una politica asservita


3 Responses to “La social art di Pawel Kuczynski”

  1. A me sembra che la didascalia “La millenaria bugia della Chiesa” sia errata. Quello raffigurato è il Campidoglio a Washington DC (United States Capitol Building) e il “lungo naso” di Pinocchio è il Washington Monument: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d2/US_Navy_030926-F-2828D-307_Aerial_view_of_the_Washington_Monument.jpg

  2. Trackbacks

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: