Tutorial Grapholite: come costruire mappe concettuali online

by gabriella

GrapholiteHo realizzato questo tutorial per i miei studenti nel 2011, quando Grapholite era interamente free. L’anno scorso il software ha tolto alcune funzioni fondamentali, come il “salvataggio” e l’“esportazione” dalla versione gratuita (è il detestabile stile open source, di cui non si dirà mai abbastanza male), per cui o si continua ad usarlo completando il lavoro con uno screenshot finale, o si passa a Cmap. Personalmente, ho scelto la seconda.

Grapholite è un programma semplicissimo e gratuito che permette, previa registrazione, di creare mappe online, salvarle sul proprio pc ed esportarle nel formato preferito per rimetterle online (ad esempio per pubblicarle – facendo l’upload – nell’aula virtuale della propria classe). [Nell’aprile 2012, il software ha resto esportabili le mappe realizzate con Grapholite solo nella versione premium: suggerisco di continuare a usarelo ed esportarle “fotografandole” con uno strumento di cattura. Io faccio così].

Vediamo come fare.

1. Andare sul sito di Grapholite

2. Cliccate sulla freccia di Start Drawing

3. Registratevi (la prima volta) o eseguite il login (le successive) con il form che appare subito dopo.

4. A questo punto il programma vi propone l’upgrade alla versione premium, ignorate (sdegnosamente) e cliccate sulla scritta celeste a dx Continue with free access.

5. Compare l’area di lavoro di Grapholite

6.  Vediamola in dettaglio.

In alto vediamo la barra degli strumenti, in tutto simile a quella di Word (Office): usando i suoi comandi possiamo salvare la nostra mappa, copiare, incollare, giustificare il testo, colorare, scegliere lo stile del testo, portare in evidenza una parte del disegno o un’altra.

6.1 Al di sotto della barra degli strumenti c’è l’area dei template: i modelli che possiamo scegliere per creare la nostra mappa. A dx possiamo anche scegliere di disegnarla liberamente senza modello, trascinando nell’area di lavoro le forme che si trovano sulla sx. Scrolliamo i template. Nella seconda fila, dopo i primi tre, vediamo Mind Map (mappa concettuale): scegliamola.

6.2: Dopo a ver scelto Mind Map, l’area di lavoro apparirà così:

6.3 Ognuno di questi elementi colorati è modificabile cliccandolo. Iniziate da Main Idea (idea principale). Se dovete fare una mappa sul bullismo, fate doppio clic su Main idea e scriveteci sopra “Bullismo”: la scritta precedente si cancella e compare la vostra. Se una forma non vi piace, cambiatela facendo 2click sull’ovale (sul topic – che vuol dire argomento – colorato di viola, ad esempio) e premendo canc. Dove è rimasto lo spazio vuoto trascinate con il mouse una delle forme che vedete a dx (rettangoli, cerchi, ovali ecc.). Potete cambiare o modificare anche le linee di collegamento che legano un elemento della mappa all’altro.

7. Quando la vostra mappa è finita, cliccate sull’icona “salva” (in alto a sx, sulla barra degli strumenti). Compare un riquadro con su scritto in alto “Save file to server” (salva il file sul server) e in basso “File name:”. Scrivete nello spazio seguente il nome della vostra mappa e cliccate su “save” (salva).

8. Fate clic su “file” (in alto a sx, sulla barra degli strumenti). Appare un menu a tendina. Scegliete “Export” (esporta). Ora dovete scegliere il formato: Jpeg, png, pdf. Sono formati immagine, il terzo è leggibile con Acrobat (il lettore dei file con estensione .pdf, appunto). Per postarli nelle nostre aule virtuali vanno bene tutti e 3, ma preferite il pdf.

9. Se avete scelto di esportare la mappa in formato .pdf, il sistema vi chiederà di nominarla (di nuovo) e ve la salverà sulla cartella (desktop o altro) che indicherete.

FINE

Facile no?


9 Comments to “Tutorial Grapholite: come costruire mappe concettuali online”

  1. Cavoloo non mi fa salvare questo dannato file si blocca ed esce una scheramata bianca

  2. per salvare mi dice che devo scaricare la versione premium, come faccio?

    • Da un paio di settimane, Grapholite ha reso “premium” la funzione di esportazione (idem Mindomo). Dunque la mappa si può salvare, ma non la si può esportare.

      Personalmente continuo a usarlo nella versione gratuita (mi manca solo di pagare per insegnare ..), ma dopo aver elaborato la mappa la “fotografo” con gli strumenti di cattura di Windows.

      Se hai un sistema operativo aggiornato li possiedi tra le tue utilities, altrimenti scaricane uno gratuito (guarda qui: http://www.softonic.it/s/strumento-di-cattura).
      In alternativa, ma è la soluzione meno buona, salva la videata della mappa cliccando su Stamp (il tasto Stamp è in alto a dx, sopra il tastierino numerico), poi incollala dove vuoi, ad esempio su una pagina Word.

  3. Salve prof,
    scusi se la disturbo, ma è da ieri che provo a registrarmi su grapholite senza risultato.
    Ho seguito tutti i passaggi da lei indicati,ma una volta cliccato sul pulsante “registrati” non accade proprio nulla. Sa per caso se c’è un altro modo per effettuare la registrazione?
    Altrimenti,se a lei non dispiace, potrei farlo con un altro programma,sempre al computer perchè l’idea mi piace! grazie mille!

    Chiara

    • Ciao Chiara,
      cliccando sul pulsante “registrati” dovrebbe apparire una form dove inserire la tua e-mail e password: è necessario registrarsi perchè altrimenti non saranno disponibili le funzioni di salvataggio e conversione (cioè faresti la mappa, ma poi perderesti i dati e non potresti utilizzarla).
      Nel caso non riuscissi a registrarti, puoi usare uno dei moltissimi programmi disponibili in rete (ne conosco molti, grapholite è più facile), oppure puoi fare la mappa sul quaderno e aspettare lunedi, quando in Aula Informatica potremo provare insieme.

      A domani
      prof.

      • Ho ritentato molte volte, ma non riesco comunque a registrarmi, credo sia un problema del mio computer!Ho fatto una delle mappe con “Exploratree” e l’ho inviata al suo indirizzo e-mail, perchè non sono riuscita a salvarla sul computer per inserirla nel blog.Spero vada bene lo stesso, grazie dei chiarimenti!

      • Nella mia posta non vedo la tua mail, ma non ti preoccupare, se hai potuto inviarla l’hai anche salvata: prova a portarla domani stampata o su una chiavetta USB.

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: