Posts tagged ‘identità di genere’

8 Marzo, 2018

Simone de Beauvoir, Donna non si nasce, si diventa

by gabriella

Simone De Beauvoir (1908 – 1986)

Pubblicato nel 1946, Il secondo sesso [trad. it. Milano, Euroclub, 1979; pp. 14-18; 27-28] è una fondamentale riflessione sulla donna, ricca di riferimenti storici, filosofici, antropologici. Il punto di partenza di Simone de Beauvoiu è che la donna diventa tale accettando le costrizioni che la vogliono subordinata, «altro» rispetto all’«uno». Secondo sesso rispetto al primo, quello maschile.

Se la sua funzione di femmina non basta a definire la donna, se ci rifiutiamo anche di spiegarIa con «l’eterno femminino» e se ciò nonostante ammettiamo che, sia pure a titolo provvisorio, ci sono donne sulla terra, dobbiamo ben proporci la domanda: che cosa è una donna?

L’enunciazione stessa del problema mi suggerisce subito una prima risposta. È significativo che io lo proponga. A un uomo non verrebbe mai in mente di scrivere un libro sulla singolare posizione che i maschi hanno nell’umanità. Se io voglio definirmi, sono obbligata anzitutto a dichiarare: «Sono una donna»; questa verità costituisce il fondo sul quale si ancorerà ogni altra affermazione. Un uomo non comincia mai col classificarsi come un individuo di un certo sesso: che sia uomo, è sottinteso. È pura formalità che le rubriche: maschile, femminile appaiono simmetriche nei registri dei municipi e negli attestati d’identità.

Il rapporto dei due sessi non è quello di due elettricità, di due poli: l’uomo rappresenta insieme il positivo e il negativo al punto che diciamo «gli uomini» per indicare gli esseri umani, il senso singolare della parola vir essendosi assimilato al senso generale della parola homo.

La donna invece appare come il solo negativo, al punto che ogni determinazione le è imputata in guisa di limitazione, senza reciprocità. Mi sono irritata talvolta, durante qualche discussione, nel sentirmi obiettare dagli interlocutori maschili: «voi pensate la tal cosa perché siete una donna»; ma io sapevo che la mia sola difesa consisteva nel rispondere: «la penso perché è vera», eliminando con ciò la mia soggettività, non era il caso di replicare: «E voi pensate il contrario perché siete un uomo»; perché è sottinteso che il fatto di essere un uomo non ha nulla di eccezionale. Un uomo è nel suo diritto essendo tale, è la donna in torto.

read more »

24 Luglio, 2013

Arin e Kate, adolescenti transgender

by gabriella

Arin e KateLa loro storia nel sito di Kate Becoming Katie.

Arin e Katie vivono a Tulsa, in Oklahoma. Sono belli, giovani e innamorati ma ciò che accomuna Arin Andrews, 17enne, e Katie Hill, 19enne, è anche e soprattutto il loro passato, quando Arin era Emeralde e Katie era Luke. 

Entrambi hanno deciso di cambiare sesso poco più di un anno fa, hanno subito interventi chirurgici, si sono sottoposti a trattamenti e cure affrontando insieme le stesse complessità. Arin ha iniziato la sua ‘trasformazione’ con un intervento di rimozione del seno: ‘

Ora posso camminare o nuotare a petto nuodo, posso indossare canottiere con disinvoltura, posso sentirmi finalmente un ragazzo normale come tutti gli altri” – racconta alla stampa – dovrò solo fare un po’ di palestra e lavorare sui miei muscoli ma adesso sono felice e posso dire di piacermi’.

Nessuno può capirmi meglio di Arin – aggiunge Katie – stiamo insieme da due anni, siamo l’uno il completamento dell’altro.

E alla domanda su un futuro sogno da realizzare in comune, i due rispondono di

desiderare che la gente accetti i loro corpi e che tutte le difficoltà vissute possano appartenere solamente al passato.’

read more »


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: