Scienze umane. Terzo liceo

by gabriella

Le indicazioni nazionali sono in coda al post.

 

Psicologia

1. psicologiaLa psicanalisi [Sigmund Freud, Cinque conferenze sulla psicanalisi [Sigmund Freud, Il disagio della civiltà (passi scelti); Franco Toscani, Freud, Marcuse, Il disagio della civiltà; La biografia di Sigmund Freud 1; 2; 3; Freud, passioni segrete]

2. La psicologia sociale

2.1 L’attribuzione [Philip Zimbardo, L’origine del male e l’effetto Lucifero; Umberto Galimberti, Cattivi; Rudolf Hoess, Lettera al figlioL’obbedienza all’autorità e l’esperimento di Milgram]

2.2 Gli atteggiamenti e le opinioni [Il conformismo e l’esperimento di Solomon Ash (vedi anche Il pensiero di gruppo); Il problema della scelta e la teoria della l'ondadecisioneLa costruzione dell’ostilità sociale negli esperimenti di Muzafer Sherif; Theodor W. Adorno, La personalità autoritaria; Wilhelm Reich, L’emotivamente appestato; L’onda. La base psicologica del fascismo; Robert King Merton, Il teorema di Thomas e la profezia che si autoadempieIndovina chi viene a cena?]

2.3 Altri problemi di psicologia sociale [L’indifferenza del passante e il caso di Kitty Genovese]

 

Sociologia

IndustrializzazioneCecità1. Introduzione alla sociologia

1.1 Vedere la società intorno a noi: l’immaginazione sociologica [La social art di Pawel  Kuczynski; Banksy, #WithSyriaBanksyLa critica sociale di Banksy a Gaza; Vedere, non vedere, due esperimenti sociali: The Freezing Homeless Child; The 2 Euros Shirt; Lettura: José Saramago, Cecità, Milano, Feltrinelli, 2010, € 9,50; un film: Genio ribelle]

1.2 La paura è un concetto politico? [webquest sul funzionamento sociale della paura

2. La Società
3. Struttura e processi sociali
4. Norme sociali
5. Istituzioni
6. Status e ruolo [Esercitazione su i conflitti di ruolo e status]
7. Organizzazioni
10. Il legame sociale: capitale sociale e sicurezza (da svolgere dopo il punto 3) [Il capitale socialePonti di barche (prima parte); Zigmunt Bauman, Insecurity, incertainty, insafety; Robert Castel, L’insicurezza sociale; L’insicurezza urbana]

 

Temi

1. L’amore e la famiglia contemporanea [con i programmi di psicologia, antropologia, pedagogia] [Zygmunt Bauman, Amore liquidoEva Illouz, Perché l’amore fa soffrire]

1.1 Sulla natura culturale dei sentimenti [La psicologia di Aristotele; Le emozioni; Umberto Galimberti, Prof. Cosa me ne faccio di Dante; Gabriel Tarde, Sulla natura culturale dei sentimenti]

2. Le diseguaglianze sociali Sikh man at the Golden Temple in Amritsar

2.1 Stigmatizzazione, esclusione, alterità [con il programma di antropologia] [Walter Benjamin, Processo alle streghe; Martine Ostorero, La caccia alle streghe. Stigmatizzazione dell’altro e paura del diavoloLa paura e il suo uso politicoLogica del risentimento e della vittimizzazioneLa storia dei cagots, gli intoccabili europeiMontesquieu e i cagots]

2.2 Mobilità umana, immigrazione, razzismo [Stranieri Alessandro Dal Lago, Qualcuno da odiareMigranti; John Steinbeck, Maledetti Okis; Giorgio Mariani, I reietti migranti di Steinbeck nella Grande Depressione; Enrico Pozzi, Lo straniero; Georg Simmel, Excursus sullo straniero; Gli stereotipi sulle migrazioniLa logica del razzismo; Ebrei L’antisemitismo religioso; Anton Checov, Il violino di Rotschild; Anne Grynberg, L’hitlerismo; Rom Chi ha paura dei rom?; Valeriu Nicolae, E’ magnifico essere rom; Santino Spinelli, Rom, genti libere; Sabina Tosi Cambini, Chi ruba i bambiniBlack people Storia della schiavitù;Storia per immagini dei movimenti antisegregazionisti americani; Malcolm X, con ogni mezzo necessario; Jesse Owens e Tommie SmithMandela Razzismo Luigi Cavalli Sforza, Il razzismo non ha fondamento; Vittorio Lingiardi, Razzismo e neuroscienzeIl Manifesto della razza; Francesco Cecchini, Ascari e massacri fascisti in Eritrea; Gianluca Gabrielli, Scuola di razzaGli zoo umani]

2.3 Sessualità e genere [Condizione femminile Breve storia del femminismoFriedrich Engels, L’origine della famiglia; John Stuart Mill, La servitù delle donne; Simone de Beauvoir, Donne non si nasce si diventa; Paolo Ercolani, La filosofia delle donne: uguaglianza, differenza, indifferenza; Il sessismo della società americana nelle immagini pubblicitarie degli anni ’50]

 

Antropologia

1. Il concetto antropologico di cultura e la natura culturale dell’uomo [Roberto Escobar, L’autocreazione umana; Esiste la natura umana? Linguaggio, indeterminatezza, neothomo sapiensenia; Bruner, Il bisogno umano di educazione e la neotenia; Il mito, i simboli e il loro uso politico]
2. Darwin
3. Diversità e unità della specie umana [Luigi Cavalli Sforza, Il razzismo non ha fondamento; Vittorio Lingiardi, Razzismo e neuroscienze]

3.1 Homo sapiens, la filogenesi umana [Le ere geologiche; Clark Howell, Il processo di ominazione]
3.2 Claude Lévy-Strauss, Razza e storia 

4. L’identità e i processi di soggettivazione [Margareth Mead, La prima educazione e la formazione del carattere presso gli Arapesh; Clifford Geerz, La formazione di sé a Giava; Ruth Benedict, L’educazione dei bambini in Giappone; Ugo Fabietti, L’identità etnica come costruzione; Annalucia Accardo, Alessandro Portelli, Il negro domestico. Psicologia di un nemico interno (la costruzione dell’identità dello schiavo); Storia di Ken, il ragazzo che odiava suo padre (la costruzione dell’identità dell’immigrato]

5. La parentela [con il programma di psicologia e sociologia] Massimo Recalcati, Incubi della modernità: madre coccodrillo o madre narciso

5.1 La famiglia

 

Pedagogia

Sulla virtù: Natalia Ginzburg, Le piccole virtù

1. La paideia filosofica, Platone (ripasso)
2. La padeia filosofica, Aristotele [Judith Revel, Dall’Io al noiLe ragioni della politica]
3. Isocrate e la vittoria ellenistica della retoricamichel-de-montaigne
4. L’humanitas romana [Roma nell’età di Lucrezio; Marguerite Yourcenar, L’identità occasionale del filosofo; La lingua e la cultura greca, L’appartenenza, la scuola, i libri]; Tellus stabilita]
5. Aurelio Agostino
6. Monasteri, università, accademie: l’evoluzione del sapere nel Medioevo
7. Tommaso d’Aquino
8. L’elaborazione politica medievale

8. 1 John Wycliffe e il radicalismo evangelico del XIV secolo
8. 2 Verso la concezione laica dello stato: Guglielmo di Ockham e Marsilio da Padova

9. L’ideale educativo umanistico

9.1 Centri culturali e luoghi di produzione del sapere nell’Umanesimo [A. Prosperi, Rinascimento e Umanesimo]
9.2 Erasmo
9.3 Thomas More
9.4 Montaigne
9.5 Étienne de La Boétie, Discorso sulla servitù volontaria

 

Letture estive

1. Zygmunt Bauman, Amore liquido, Roma-Bari, Laterza, 2003.
2. Sigmund Freud, L’interpretazione dei sogni, 1899 [passi scelti];
3. Sigmund Freud, Il disagio della civiltà, 1930 [passi scelti];
4. Sigmund Freud, L’avvenire di un’illusione, 1927.

 

 

Indicazioni nazionali per il Liceo di Scienze Umane

Pedagogia

[Primo biennio]

b) la paideia greco-ellenistica contestualizzata nella vita sociale, politica e militare del tempo con la presentazione delle relative tipologie delle pratiche educative e organizzative;
c) l’humanitas romana, il ruolo educativo della famiglia, le scuole a Roma, la formazione dell’oratore;
d) l’educazione cristiana dei primi secoli;
e) l’educazione e la vita monastica;
f) l’educazione aristocratica e cavalleresca.
La presentazione delle varie tematiche sarà principalmente svolta attraverso l’analisi di documenti, testimonianze e opere relative a ciascun periodo, con particolare riferimento ai poemi omerici e alla Bibbia, a Platone, Isocrate, Aristotele, Cicerone, Quintiliano, Seneca, Agostino, Benedetto da Norcia.

 

Secondo biennio

A partire dai grandi movimenti da cui prende origine la civiltà europea – la civiltà monastica, gli ordini religiosi, le città e la civiltà comunale – lo studente accosta in modo più puntuale il sapere pedagogico come sapere specifico dell’educazione, comprende le ragioni del manifestarsi dopo il XV-XVI secolo di diversi modelli educativi e dei loro rapporti con la politica, la vita economica e quella religiosa, del rafforzarsi del diritto all’educazione anche da parte dei ceti popolari, della graduale scoperta della specificità dell’età infantile ed infine del consolidarsi tra Sette e Ottocento della scolarizzazione come aspetto specifico della modernità. In particolare verranno affrontati i seguenti contenuti:

a) la rinascita intorno al Mille: gli ordini religiosi, la civiltà comunale, le corporazioni, la cultura teologica;
b) la nascita dell’Università;
c) l’ideale educativo umanistico e il sorgere del modello scolastico collegiale;
[segue nella programmazione del quarto liceo]

La presentazione delle varie tematiche sarà principalmente svolta attraverso l’analisi di documenti, testimonianze e opere relative a ciascun periodo, con particolare riferimento a Tommaso d’Aquino, Erasmo, Vittorino da Feltre, Silvio Antoniano, Calasanzio.

 

Psicologia

Secondo biennio
Sono affrontati in maniera più sistematica:

a) i principali metodi di indagine della psicologia, i tipi di dati (osservativi, introspettivi ecc), insieme alle relative procedure di acquisizione (test, intervista, colloquio ecc.);
b) le principali teorie sullo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale lungo l’intero arco della vita e inserito nei contesti relazionali in cui il soggetto nasce e cresce (famiglia, gruppi, comunità sociale).

[prosegue in quarto liceo] Vengono anche presentate alcune ricerche classiche e compiute esercitazioni pratiche per esemplificare, attraverso una didattica attiva, nozioni e concetti. A tal fine è prevista la lettura di testi originali, anche antologizzati, di autori significativi quali Allport, Bruner, Erickson, Freud, Lewin, Piaget e Vygotskij.

 

Antropologia

Secondo biennio

Lo studente acquisisce le nozioni fondamentali relative al significato che la cultura riveste per l’uomo, comprende le diversità culturali e le ragioni che le hanno determinate anche in collegamento con il loro disporsi nello spazio geografico. In particolare saranno affrontate in correlazione con gli studi storici e le altre scienze umane:

a) le diverse teorie antropologiche e i diversi modi di intendere il concetto di cultura ad esse sottese;

b) le diverse culture e le loro poliedricità e specificità riguardo [progr. quarto liceo] all’immagine di sé e degli altri, alle forme di famiglia e di parentela.


Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: